Gianfranco De Bosio e il teatro dell’Università di Padova

di Giovanni Puglisi

L’avvento della regia teatrale in Italia nel secondo dopoguerra.  Il passaggio dai teatri di base ai teatri stabili nel secondo dopoguerra grazie all’esperienza registica di Gianfranco De Bosio e del teatro dell’Università di Padova (1946 – 1953), di Giovanni Puglisi  – Gruppo editoriale L’Espresso- La Republica S.P.A. - SAGGISTICA 2^ edizione 6/2009 – 156 pagine – € 15,00

In vendita on line presso il sito www.ilmiolibro.it

L’avvento della regia all’indomani del secondo conflitto mondiale, nel passaggio tra teatri di base e teatri stabili e il discorso intorno a Il tramonto del grande attore di Silvio D’amico. De Bosio a Padova, come Giorgio Strelher a Milano, dà vita ad uno dei più interessanti esperimenti di regia teatrale in linea con ciò che avviene sulla scena europea contemporanea e con l’emergere di una nuova figura di metteur en scène, che spazza via l’avvilente e triste immagine che il palcoscenico di quegli anni offre di sé. La Resistenza, l’Università di Padova, la riscoperta di Goldoni e la rinascita di Ruzante nel suo linguaggio originale. Pirandello in maschera e Brecht. Il gruppo universitario, composto da poeti e studiosi come Diego Valeri, Manara Valgimigli e Concetto Marchesi, artigiani della scena come Mischa Scandella, scultori e maestri di mimo come Amleto Sartori e Jacque Lecoq, organizzatori e drammaturghi come Agostino Contarello e Ludovico Zorzi, attori di grande talento come Giulio Bosetti, riuscirà a realizzare, tra il 1946 e il 1953, circa quarantasei allestimenti di testi in parte inediti. L’esperienza del teatro universitario padovano sarà significativa per molti maestri della scena, non solo di allora, in grado di raccogliere l’insegnamento intorno all’elemento popolare in maniera antiverista, riportato all’essenza e posto nella coralità dell’insieme. Per De Bosio sarà invece l’occasione per intraprendere quel percorso di studio e di allestimento intorno all’intera opera teatrale del Beolco, divenendone il regista più rappresentativo al mondo.

Giovanni Puglisi è originario di Siracusa. Laureato in Lettere. Dopo una formazione teatrale in giro per l’Italia ha esordito alla regia con degli adattamenti. Ha diretto laboratori teatrali nelle scuole. Questo è il suo primo saggio di Storia del Teatro.

Giovanni Puglisi

Tags: ,

About altritalia