Possibilità e risultati

di Vittoria Di Fabio.

Nel corso dei vari tentativi per trovare chi potesse enucleare e risolvere i problemi connessi all’evoluzione della crisi si è avuta una modificazione del concetto di libertà che da sempre è stata considerata un bene prezioso. Fra i tanti fatti di rilievo non sfugge che si sono dapprima decisi blocchi di aggiornamenti finanziari, ritenuti inevitabili inizialmente, che si protraggono nel tempo nonostante qualcuno timidamente cominci a ad asserire che ‘la situazione si va riprendendo’. Si è anche ridotto il livello e le frequenze degli interventi delle associazioni di sicura storia ed attenzione ai problemi del lavoro degli Italiani. Si è, d’altra parte, mantenuta l’attenzione a non esprimere giudizi disattenti circa le scelte che appaiono soppesate.

Ora più che mai stiamo vivendo il clamore della vita che scorre, di politici che fanno ed altri che disfano, in un andirivieni che appare ai non addetti ai lavori spesso confuso. Le elezioni europee ci hanno offerto l’opportunità di esprimere il nostro parere e di esercitare di nuovo il tradizionale diritto-dovere del voto.
Talvolta ci capita, forse non sempre a torto, di pensare all’Unione europea come ad un limite ma in questa occasione si è liberata la potenza di molteplici esigenze imprigionate da tempo. La situazione di crisi e i problemi che si sono evidenziati hanno, però, ora bisogno che, con energia, si affronti una evoluzione dei trattati che vanno rivisti, integrati, ampliati o addirittura ripensati, comunque aggiornati alla luce delle nuove esperienze e delle molteplici realtà che ora convivono. Appare, però, scarso il dibattito sul come modificare i rapporti con l’UE, su quali temi evidenziare onde avviare una soluzione comune.
Aspettiamo gli eventi, perciò, con curiosità, partecipazione ed interesse critico.

‘Società in movimento’ di Vittoria Di Fabio.

About altritalia